DEFINIZIONE 
Definizione del tradimento data da Armando Curcio Editore: 
"venir meno alla lealtà verso la fede coniugale" e ancora: 
"scoprire, manifestare il vero pensiero, il vero stato d'animo di chi vorrebbe dissimulare". 

L'AMORE
Per affrontare questo argomento bisogna prima di tutto analizzare a fondo l'amore con tutte le sue implicazioni. E poi non dobbiamo prescindere dal fissare dei punti fermi, dei paletti di demarcazione oltre i quali si tradisce o non si tradisce. 
Sull'amore ho già parlato molto nel mio sito "il filosofo". 
      http://www.fabbridanilo.it/Amore.html 

LA RELIGIONE 
Sulla religione cattolica mi soffermo solo per dire che prevede un rapporto di coppia chiuso e indissolubilmente legato per tutta la vita. Nessuna relazione sessuale può essere fatta al di fuori del matrimonio; solo la morte libera da questo vincolo. 
Sembra di trovarci di fronte ad una enunciazione precisa, dalla quale non esiste scampo. Invece, come in tutte le leggi, anche il "tradire" ha dei limiti vaghi e soprattutto soggettivi. 

I LIMITI O CONFINI 
Per esperienza posso affermare che molte donne hanno un loro concetto del tradire. 
Faccio due esempi. 
ROSA 
Un primo caso riguarda una giovane donna, che chiamerò Rosa, legata ad un uomo con matrimonio cattolico, la quale amava farsi palpeggiare in tutte le parti del suo corpo e palpeggiava a sua volta l'amico che in quel periodo frequentava più assiduamente del marito. Rosa si sentiva molto fedele e legata al marito. La sua fedeltà nasceva dal fatto che non accettava rapporti completi e neppure rapporti orali dai suoi "amici". 
ANTONIA 
Altro esempio di una donna, che chiamerò Antonia, la quale avendo scarso senso della morale Cristiana, aveva rapporti sessuali con molti uomini, ma non li baciava. Antonia dedicava i suoi baci solamente al marito e ciò la assolveva di tutte le sue colpe facendola sentire fedele al pari di Rosa e di molte altre che non tradivano affatto. 
ABDEL-ALI' 
Un uomo di origine araba, Abdel-alì, mi ripeteva frequentemente un antico proverbio del suo Paese: "la moglie anche se perde un po' di «brodo», importante è che porti a casa la «carne»". Per Alì il sesso non valeva un matrimonio, per lui il matrimonio è tutt'altra cosa. 
TOMÀŠ 
Anche Milan Kundera descrive un tradimento maschile nel romanzo "L'insostenibile leggerezza dell'essere". 
Così accade che Tomàš pur amando Tereza la sua donna, frequentasse Sabina e dopo le sue notti d'amore con lei tornasse a casa  con i capelli intrisi dell'odore del sesso perché Sabina, durante il rapporto sessuale, gli faceva mettere la testa fra le sue cosce. Tereza sentiva quest'odore di tradimento e ne soffriva tremendamente. Ben presto però la leggerezza di Tomàš diventava sempre più insostenibile. 

I BISOGNI
Tradire o non tradire per taluni è quasi indifferente, non tocca la sfera affettiva, la coscienza: lo fanno e basta. 
Tradimento d'amore come aberrazione del matrimonio Cattolico, e pure del matrimonio civile per coloro il cui senso morale  è ancora vivo (Morale = complesso di regole a cui l'uomo deve uniformarsi per vivere onestamente). 
Durante il fidanzamento è necessario ponderare bene la scelta del partner perché una volta sposati dovrai accettare lui e solo lui per tutta la vita, finché morte non ti separi e non ti sarà concesso di cedere a nessuna tentazione diversa dal matrimonio. 
Considerate le premesse, valutata la difficoltà di fissare in qualche tempo uno stato che duri per tutta la vita, mi domando, senza voler essere blasfemo, se ciò è possibile. Dare una risposta affermativa significa  chiudere gli occhi al progredire del rapporto, precludere conoscenze nuove, essere legati a schemi limitativi. La molteplicità delle idee, dei bisogni, delle tendenze che oggigiorno si trovano nelle persone portano come conseguenza una altrettanto molteplice diffusione dei comportamenti. Il continuo aumento di coloro che non si sposano, cosiddetti single, e la sempre crescente diminuzione delle nascite è un segnale inequivocabile del bisogno di libertà delle persone, del bisogno di realizzarsi nella società, di esprimere se stessi e confrontarsi individualmente con il mondo esterno. 
Ritengo questa premessa, quella di un mondo in evoluzione, importante per giustificare nella coppia un atteggiamento tollerante, di dialogo, di comprensione dei bisogni, Quindi atteggiamento vigile e sempre attento alle mutevoli situazioni, disposti a cedere e concedere fino al punto di dare un valore a quel poco che dovesse rimanere del rapporto, senza drammi, in un clima di libertà e dove il sesso, la gelosia, l'invidia si sopiscono o cambiano connotazione per non giungere alla fine al "tradimento d'amore" che è molto peggiore del tradimento sessuale. 
E' finita quindi un'epoca tragica e meschina, quell'epoca del "delitto d'onore". 
 
 
 
 
 

I SOGGETTI 
Ora alcune brevi considerazioni sulla persona. 
Affrontare un matrimonio è forse: 

facile,
difficile,
impossibile,
deprimente
ecc., ecc.

così come le persone possono essere:
facili o leggere,
difficili o chiuse,
contrarie al legame,
incapaci di affrontare un matrimonio,
ecc. ecc.
La congiunzione amorosa di due persone che si incontrano e danno vita ad una storia, può essere sorretta da pulsioni uguali, ma spesso anche avverse, sia per abitudini, per bisogni, per interessi, ecc. Non esistono regole fisse e difficilmente si comprende il "movente" che fa nascere l'amore. Per la stessa ragione anche i tradimenti d'amore arrivano più o meno all'improvviso e riuscire a governarli è molto spesso difficile.
Cerco in questo contesto di dare delle spiegazioni del tradimento d'amore ,o meglio, di descriverne la dinamica per meglio comprendere il movente.
Nel film Samsara di Nalin ,
      (http://www.fabbridanilo.it/samsara.html),
Tashi, dopo aver trascorso più di tre anni in meditazione, prima di farsi Lama, decide di sposarsi per conoscere direttamente le gioie e i dolori del sesso, della famiglia, dei figli, e poter poi scegliere fra la vita nel monastero e la vita pubblica.
Quando la sua storia si avvia all'epilogo, tradisce la donna che amava poi scappa verso il monastero (Siddartha dopo aver conosciuto i piaceri terreni sceglie la vita monastica ma ora i tempi sono cambiati…). Pema, sua moglie, lo insegue e lo raggiunge prima che lui abbia preso una decisione. Il dialogo che ne segue mette a nudo l'egoismo di Tashi (Siddartha) che dimentica il ruolo della sua donna con le dovute conseguenze.
Il regista lascia allo spettatore immaginare se Tashi è tornato con lei o se ha scelto la vita nel monastero. Io invece lascio al lettore giudicare se Pema avesse sofferto di più il tradimento sessuale o l'abbandono fisico.

Anche nel film "cera una volta" di Francesco Rosi con Sofia Loren si racconta come in una fiaba la storia di un principe che cercando moglie imbandisce una gara… e come nelle fiabe il principe sceglie la più bella e la più buona, entrambi alla fine si cercano, ma a decidere è il principe. Il legame durerà proprio perché la donna è sottomessa.

-"Ma come avete fatto a stare insieme tutta la vita?" è la domanda che Rita (Sandra Ceccarelli) fa alla madre (Virna Lisi) nel film di Cristina Comencini "Il più bel giorno della mia vita". La madre che dovrebbe rappresentare l'unità della famiglia si rende conto di aver perso ormai ogni legame con i figli, non li capisce e non li governa più. Rita infatti cerca nella passione, nel tradimento , cerca di dare un senso alla sua vita. Sara (Margherita Buy) vive nell'ombra del figlio e rinuncia ai propri affetti per timore di dover ricominciare tutta una vita daccapo. Claudio (Luigi lo Cascio) solo tradendo e separandosi dalle proprie radici familiari riesce ad accettare l'amore omosessuale senza sensi di colpa.

"Una donna spezzata" è il titolo di un libro scritto da Simone De Beauvoir e racconta di un tradimento, un tradimento d'amore che porterà la donna tradita alla sua completa distruzione morale e fisica nonostante tutti gli sforzi di sopravvivere alla nuova situazione, accettando tutto nella inutile speranza che l'amore ritorni.

LA FEDE
Una persona di provata fede cattolica non si pone il problema di trasgredire  né tantomeno di tradire. Le difficoltà diventano il pretesto ed il mezzo (come tanti gradini) per raggiungere la sua purificazione. 

IL DENARO
Ci sono poi quelle persone che mettono come obiettivo della loro vita il denaro, il successo. Ecco allora che tutti gli sforzi sono protesi al raggiungimento di questo loro scopo e persino il tradimento sessuale passa in secondo piano. 

I PROBLEMI
Infine pensiamo a quelle persone con problemi esistenziali. Si sposano e poi all'improvviso tutto cambia, vuoi per un parto, vuoi per una malattia, vuoi per un incontro… la loro vita cambia completamente, e si ritrovano a non aver più di fronte la stessa persona e allora tu… tu che hai contratto un legame eterno arrivi ad un bivio. 

CONCLUSIONE
Tutto ti crolla intorno, anche la bella Venezia, così romantica e mortale; anche il ponte Vecchio sull'Arno così affollato; e tutti i bei pensieri nelle passeggiate sul castello della Regina del Cornaro, e quel boschetto prima del ponte della Libertà, o lo stupore sul tuo volto delle gialle luci di Marghera dove cercavi intimità con l'auto, la Marghera dall'acre odore di zolfo; e ancora i pensieri lungo le "Zattere" e i baci, piccoli baci seduto sulla riva del Cagnan ai Buranelli! E ancora le corse d'estate verso le discoteche a Jesolo, i giochi insieme sull'acqua e le sfide di lotta sulla spiaggia. La casa, i bambini, i risparmi di una vita, Ah! Il lavoro, i colleghi, gli amici… i parenti…. E tu!