ultimo aggiornamento lug 2011
 
 
 
 


 
 
 
 

 

 

 

Il regista sposa il suo attore:
 
 

Il giudizio di un film Ŕ sempre soggettivo. La critica che leggi Ŕ prevalentemente legata all'indirizzo politico-religioso di chi la fa e sulla base del messaggio che il film vuole dare alla societÓ se ne deduce un giudizio: se si vuole che tu vada a vederlo ecco allora un giudizio buono, eccellente; lo si sconsiglia invece se politicamente contrario all'indirizzo, contrario ai canoni religiosi, ecco allora un giudizio di film mediocre insufficiente!                  I miei giudizi che troverete a fianco dei film che ho visto sono sicuramente soggettivi ma espressi sulla base di piccoli indizi che mi rendono piacevole la visione, quindi molto personali. Per esempio immagini fotografiche di una riflessione straordinaria: vedi The dreamers nella scena della Venere di Milo. Altro esempio la musica stupenda di Arancia Meccanica o ancora gli occhi stupendi di Uma Thurman nel film Kill Bill. Quindi piccoli indizi che relegano in secondo piano una trama scialba o inutili violenze.

Quentin Tarantino
Uma Thurman
Tim Burton
Johnny Depp
Pedro Almodovar
Penelope Cruz
Paolo Sorrentino
Toni Servillo
Steve McQueen
Michael Fassbender
John Ford John Wayne
Ingmar Bergman Max Von Sydow
Woody Allen Diane Keaton
Federico Fellini Marcello Mastroianni